ISAE: a gennaio cresce la fiducia delle imprese manifatturiere

CRESCE A GENNAIO LA FIDUCIA DELLE IMPRESE MANIFATTURIERE


• L’indice, considerato al netto dei fattori stagionali e calcolato in base 2000=100, sale a 83,2 da 82,4 dello
scorso mese, riportandosi sui valori medi del 2008

• L’aumento di fiducia è dovuto al recupero del livello della domanda in generale – essenzialmente per un
miglioramento degli ordini interni - ed alla riduzione delle giacenze di prodotti finiti

• La fiducia migliora nettamente nei beni d’investimento, dove l’indice passa da 77 a 78,6, e più
lievemente negli intermedi (da 80,0 a 80,2); subisce invece una modesta battuta d’arresto nei beni di
consumo, dove scende da 89,8 a 89,0. Tale indicazione è coerente con i segnali di frenata emersi dalla
recente inchiesta ISAE sui consumatori italiani

• Un moderato ottimismo è diffuso in tutto il territorio nazionale ad eccezione del Nord Ovest: in questa
ripartizione l'indice passa da 84,5 a 82,6. L’indice sale invece da 77,5 a 80,2 nel Nord Est, da 84,7 a 85,9
nel Centro e da 84,2 a 86,8 nel Mezzogiorno

CONTINUA A RECUPERARE NEL QUARTO TRIMESTRE IL GRADO DI UTILIZZO DEGLI IMPIANTI INDUSTRIALI

• Secondo le consuete domande trimestrali, il grado di utilizzo degli impianti industriali sale da 66,5 a 67,2
sui massimi dell’anno

• In graduale recupero sono segnalati anche gli afflussi di nuovi ordini e le attese relative all’export

• Scendono gli ostacoli all’attività produttiva, grazie soprattutto alla diminuzione dei vincoli di origine
finanziaria; si mantiene però elevata la quota di imprese che si ritiene vincolata dal lato dell’afflusso di
domanda.

• Segni di recupero emergono anche dal lato della posizione competitiva, in miglioramento sul mercato
nazionale e su quelli extra UE, ma in lieve peggioramento su quelli UE

fonte: http://www.isae.it/

Nessun commento: