ISTAT: nel 2009 è crollato del 6,1% il PIL del Nord-Ovest

Secondo un’indagine dell’Isat nel 2009, il Pil, è diminuito a livello nazionale del 5%, scendendo di piu' al Nord e meno al Sud. A livello territoriale l'Istat ha rilevato una contrazione del 6,1% nel Nord-Ovest, del 5,6% nel Nord-Est, del 3,9% al Centro e del 4,1% nel Mezzogiorno. Nel Nord-Ovest, alla flessione del Pil contribuiscono in egual misura quelle delle unita' di lavoro (-3,1%) e della produttivita' del lavoro (-3,1%). A livello settoriale la caduta del Pil e' da attribuire in larga parte alla marcata discesa del valore aggiunto del comparto industriale (-15%), non compensata dalla performance del settore terziario e di quello agricolo, anch'essi in calo (rispettivamente del 2,8 e dello 0,6%).
Prenota con Wokita e risparmia!

Nessun commento: