Fondamenti dell'analisi candlestick: le figure Doji

Quando l’apertura è uguale alla chiusura viene a crearsi una delle più famose formazioni Candlestick: la Doji (come ricordiamo i termini usati per la rappresentazione delle formazioni sono vocaboli di guerra usati nelle battaglie, date le spesso richiamate analogie tra la speculazione e la guerra).
Data la sopraccitata coincidenza questa candela manca del corpo centrale o, se sussiste, è minimo (e quindi irrilevante ai fini dell’analisi). La lunghezza dell’ombra superiore e inferiore può variare per cui la candela può assumere la forma di una croce o di una croce invertita.
Il loro significato è tipicamente associato ad una fase di forte incertezza ma la loro interpretazione deve essere attentamente associata alla posizione che esse assumono all’interno del trend. Ad esempio, se incontrate a metà di un trend, possono rappresentare una semplice pausa; in cima ad un Up-Trend o alla fine di un Down-Trend invece potrebbero anticipare un'inversione di tendenza, trovando posto tra le figure di inversione (Reversal Pattern). La Doji diventa un segnale di imminente inversione quanto più il mercato si trovi in ipercomprato o in ipervenduto.
Per individuare una Doji è bene quindi confrontarla con le candele precedenti, se queste infatti sono piccole la Doji non trova molta importanza, in occasione di candele molto lunghe (o di serie in cui è solitamente poco presente) invece la Doji da un buon segnale di indecisione (nessuna delle due categorie di operatori ha avuto il predominio), ossia di indebolimento della direzionalità del trend in atto. Al contrario, la frequente ricorrenza delle doji lines potrebbe segnalare una fase di mercato molto congestionata e non una direzionalità dei prezzi ben marcata.
Durante un uptrend la presenza di un doji può indicare che la forza del mercato è diminuita, soprattutto se si verifica dopo una lunga candela bianca. Ciò sta a significare che la forza bullish del mercato ha subito un deciso ridimensionamento con un conseguente momento di incertezza. La cosa migliore è senza dubbio la conferma della candela successiva, che può chiarire la nuova strada intrapresa dal movimento di prezzo.
In caso di dowtrend invece, si ritiene che la doji non abbia la stessa potenza previsiva che in un mercato toro.

Comunque sia la Doji è una delle candele più importanti, sia vista da sola che come completamento di pattern di inversione.

Esistono tre diversi tipi di Doji: la Long Legged, la Dragonfly Doji e la Gravestone Doji.

Legged Doji:

La Long Legged Doji è caratterizzata da un corpo minimo per la coincidenza dei valori di apertura e chiusura e da lunghe ombre superiori ed inferiori (sintomo di una uguale escursione di prezzo al rialzo e al ribasso).
In questo caso le forze toro e orso si equivalgono in campo e l'indecisione prende il sopravvento.
Se incontriamo nel grafico due adiacenti Doji Lines molto probabilmente l'attuale indecisione sarà
seguita da un forte movimento impulsivo o di correzione.
Il segnale fornito è molto importante specialmente in un trend rialzista perché, oltre a possedere la chiusura uguale alla apertura, ha una lunga upper shadow ed una lunga lower shadow che generalmente rappresentano un segnale di forte indecisione. Se poi nel grafico si incontrano due adiacenti Doji Lines molto probabilmente l'attuale indecisione sarà seguita da un forte movimento impulsivo o di correzione.

Gravestone Doji:

La Gravestone Doji (pietra tombale) ha come prezzo minimo di sessione sia l'apertura che la chiusura ed una lunga Upper Shadow che segnala un massimo alquanto distante dalla base.
Se è presente in cima ad un trend rialzista è maggiormente affidabile, sintomo che le forze toro hanno provato a forzare i prezzi, ma sono state respinte dalle prese di beneficio che potrebbero segnare la fine dell'ascesa e preparare la possibile correzione (talvolta si tratta anche di un singolo, importante investitore che testa la fine del trend con un grosso
ordine verificando, così, la reazione del mercato).
E' così chiamata perché, secondo gli orientali, rappresenta la "pietra tombale" delle forze rialziste del mercato, sconfitte dalle avversarie forze ribassiste, per cui il mercato potrà solo ritracciare al ribasso.

Dragonfly Doji:

La Dragonfly Doji (libellula) è una figura opposta alla Gravestone: l'apertura, la chiusura ed il massimo sono uguali ed è caratterizzata da una lunga lower Shadow con un minimo alquanto distante dalla base.

La figura è classificata come potenzialmente rialzista ma per essa, come per tutte le altre figure  Candlestick, è necessario considerare il contesto in cui appare per formulare una previsione più precisa.
Ha implicazioni bearish nel momento in cui si forma alla fine di un dowtrend. 
Valeria Ponis
Ti è stato utile questo post? lasciaci un feedback! Grazie

Nessun commento: