Decreto legge incentivi e agevolazioni fiscali 2010

Share/Bookmark
Il decreto legge incentivi approvato oggi in Consiglio dei ministri prevede nel complesso agevolazioni totali per 420 milioni.

Gli incentivi veri e propri valgono 300 milioni, ma il decreto prevede anche 70 milioni a sostegno della realizzazione di campionari tessili e altri 50 milioni per il sostegno a determinati "settori innovativi".
Ecco in dettaglio i settori beneficiati con la descrizione delle agevolazioni:

MOBILITÀ SOSTENIBILE

Motocicli (10 milioni). Il decreto prevede uno sconto del 10% sul prezzo di acquisto per motori fino a 70 kw e senza limiti di cilindrata. Contributo massimo 750 euro.
Motocicli, elettrici/ibridi (2 milioni). Sconto del 20% del prezzo di acquisto. Contributo massimo 1.500 euro.

CONSUMI FAMIGLIE: SISTEMA CASA

Cucine componibili complete di elettromestici efficienti (60 milioni). Beneficio del 10% del prezzo di acquisto e contributo massimo 1.000 euro.
Elettromestici: lavastoviglie, cucina da libera installazione, cappe, forni elettrici, scaldacqua a pompe calore, stufe (50 milioni). Agevolazione del 20% sul prezzo di acquisto. Contributo massimo da 80 a 500 euro a seconda del prodotto.
Acquisto nuovi immobili ad alta efficienza energetica di classe A e B (60 milioni). Contributo per un importo pari a 116 euro al metro quadro (con massimo di 7.000 euro) per la classe A e 83 euro al metro quadro (con massimo di 5.000 euro) per la classe B.
Internet veloce per giovani (20 milioni). Contributo per i giovani che acquistano nuovi pacchetti di Adsl.

SICUREZZA SUL LAVORO, EFFICIENZA ENERGETICA E INNOVAZIONE

Rimorchi e semirimorchi (8 milioni). Contributo di 3.000 euro per rimorchio con ABS e 4.000 euro con ABS + ESB a fronte di radiazione.
Macchine per uso agricolo e industriale: macchine agricole, movimento terra (20 milioni). Contributo del 10% del prezzo di acquisto legata a pari sconto da parte del concessionario.
Gru a torre per edilizia (40 milioni). Sconto del 20% del prezzo di acquisto. Contributo massimo di 30.000 euro.
Inverter, motori ad alta efficienza, batterie per il rifasamento, UPS (40 milioni). Contributo del 20% sul prezzo di acquisto. Contributo massimo da 40 a 200 euro a seconda del prodotto.
Nautica da diporto: motori fuoribordo e stampi per scafi (20 milioni). Contributo del 20% sul prezzo di acquisto. Contributo massimo di 1.000 euro per motori fuoribordo.

MISURE FISCALI SU TESSILE E SETTORI INNOVATIVI

Realizzazione dei campionari tessili (70 milioni). Detrazione fiscale.
Sostegno a settori aeronautico, navi multiuso per emergenze, televisioni locali, Agenzia per la sicurezza del nucleare. In totale altri 50 milioni.

Nessun commento: