Perché le Società acquistano Azioni proprie?

Share/Bookmark
Acquisto Azioni Proprie (o Buy Back): Operazione di riacquisto di azioni proprie precedentemente collocate sul mercato.

L'acquisto di azioni proprie è disciplinato dall'art. 132 d.lgs. 24 febbraio 1998 n.58, in armonia con l'art. 2357 codice civile, che ne stabilisce le modalità e ne pone i vincoli. Questi sono:

1) l’acquisto di azioni proprie avviene nei limiti degli utili distribuibili risultanti dall’ultimo bilancio regolarmente approvato;

2) possono essere acquistate soltanto azioni interamente liberate;

3) l’acquisto deve essere autorizzato dall’assemblea, la quale ne fissa le modalità, indicando in particolare il numero massimo di azioni da acquistare, la durata, non superiore ai diciotto mesi, per la quale l’autorizzazione è accordata, il corrispettivo minimo ed il corrispettivo massimo;

4) in nessun caso il valore nominale delle azioni acquistate può eccedere la decima parte del capitale sociale, tenendosi conto a tal fine anche delle azioni possedute da società controllate. Tali limitazioni si applicano anche agli acquisti fatti per tramite di società fiduciaria o per interposta persona.

L'acquisto di azioni proprie può avere luogo per diversi motivi:

1) per sostenere o difendere la quotazione del titolo;

2) per ostacolare l'ingresso di soci "non graditi";

3) per disporre di azioni da scambiare con una partecipazione in un'altra società;

4) in vista di una riduzione di capitale sociale non ancora deliberata ma programmata.
 
fonte: Borsa italiana
 
Scopri Byxxy l'Outlet Online

Nessun commento: