Analisi di Borsa settimana 8/12 marzo e Previsioni

Share/Bookmark
Ottava ancora positiva quella appena trascorsa, con un guadagno dell’1,29 %, ma con una forza propulsiva meno convinta della precedente. Come evidente dal grafico FTSEMib a sei mesi l’indice comincia a dare segni di sfibramento dopo aver perforato con decisione molte resistenze (vedi post del 7/3), ultime delle quali il livello a 22.413 (massimo relativo del 2 febbraio) che si andava ad incrociare con la trendline discendente passante per i tre massimi relativi in discesa di inizio anno.
L’indice ora si trova a 350 punti da un’importante livello di resitenza posto a 22.926, passante per 3 massimi relativi toccati tra fine novembre e metà dicembre 2009 e a circa 900 punti dalla ben più importante trendline discendente che congiunge i massimi del 19 ottobre (24.425) e dell’8 gennaio (23.811) e che potrebbe incontrare a circa 23.400 punti.
Non credo che ciò avvenga nella prossima ottava, lo sfibramento manifestato dal nostro indice e, soprattutto, la situazione dell’indice Dow Jones, mostrato nel grafico a 2 anni, mi fanno pensare che i tempi per un ritracciamento siano maturi. Sappiamo l’influenza che l’andamento del DJ ha sulle Borse europee e quello che salta all’occhio dal suo grafico è la vicinanza di solo 100 punti dal massimo toccato il 19 gennaio a 10.725 punti e da cui è partita la violenta correzione che ha avuto il suo minimo il 5 febbraio.
In effetti venerdì 12 a Wall Street si respirava un’aria quasi irreale, l’indice si spostava di pochi centesimi in su o in giù come fosse in una situazione di stallo. Il G.C. (Grande Capitale) si interrogava: “Che faccio? Spingo oltre i 10.725 o porto a casa i guadagni di questo mese?”. Non ha risposto. L’indice si è fermato sui 10.624 punti rimandando alla prossima ottava la soluzione del rebus.
Io propendo e spero in una salutare correzione che, ribadisco, andrebbe a toccare le linee arancioni (evidenziate nel grafico a 6 mesi) a 45°, se il mercato resta fortemente positivo, o a 30°nel peggiore dei casi.
Concludendo, la primavera è iniziata ma le gelate, quelle che rovinano le gemme, possono sempre arrivare.

Visita il nostro negozio online - www.it.forzieri.com

Nessun commento: