ITALIA-RUSSIA: VERSO ABOLIZIONE DOPPIA IMPOSIZIONE FISCALE SU BANCHE

Riunito il gruppo di lavoro dei due paesi. Si e' deciso di creare anche un centro di design a Mosca.
Roma, 20 maggio 2010,
Si è svolta al Ministero dello Sviluppo Economico la XI Sessione del Gruppo di Lavoro italo-russo per la cooperazione economica, dove si è deciso di porre le basi per la creazione, a Mosca, di un Centro italo - russo sul design.
Durante la stessa riunione da parte italiana è stata reiterata la richiesta di giungere alla soluzione della nota vicenda della withholding tax - la ritenuta alla fonte sugli interessi del 10%, prevista dall’articolo 11 della Convenzione per evitare le doppie imposizioni sul reddito ed il patrimonio vigente tra Italia e Federazione Russa - che continua a penalizzare, dal 2004, l’operatività delle banche italiane a vantaggio degli altri partner europei non gravati da tale tassa. A tal riguardo la Russia ha finalmente reso noto la disponibilità del proprio Ministero delle Finanze a riaprire le consultazioni relative all’eventuale eliminazione della withholding tax.
Tali consultazioni tra i competenti Ministeri delle Finanze potrebbero svolgersi già nel prossimo mese di settembre. "E' un passo in avanti di grande importanza - ha spiegato il Vice Ministro Adolfo Urso – perché l'abolizione di questa tassa permetterebbe di avere un giusto vantaggio competitivo per il nostro sistema bancario nel mercato russo. Un paese sempre più strategico per il Made in Italy quello della Federazione Russa dove l'Italia è già secondo partner commerciale europeo dopo la Germania"


Club Foppapedretti - 120x60_prodotti

Nessun commento: