Riduzione dei rischi d'investimento

Nessun consulente d’investimento piace ammetterlo, ma non sempre è possibile intuire con successo l’andamento di una coppia di valute. A volte, infatti, da una posizione si perde semplicemente denaro.
Non ci può essere un sistema infallibile per prevedere il mercato valutario, ma ci sono degli ottimi sistemi di gestione del rischio. Andiamo dunque a vedere tre semplici passaggi con cui poter ridurre il rischio delle nostre posizioni.
Il primo punto è quello di guardare l’andamento del trend. Questa può sembrare una cosa ovvia, ma i trend che sembrano in via di sviluppo sono quelli miglior da seguire. Nel Forex vale infatti il principio “the trend is your friend”, dunque seguire il trend in maniera che si possa capire in che direzione aprire una posizione è la base del mercato delle valute.
Il secondo punto consiste nell’entrare in una posizione e nell’uscirne. E’ importante impostare realisticamente degli obiettivi di prezzo su cui uscire, dato che solo così si può guadagnare denaro. Quando stiamo guadagnando abbastanza dobbiamo uscire senza ombra di dubbio, prima che il trend possa invertirsi. L’importanza di impostare degli obiettivi reali è fondamentale, dato che altrimenti non si riuscirà mai a concretizzare la nostra posizione, perdendo denaro e, più di tutto, fiducia nelle nostre potenzialità.
Il terzo punto è quello, molto importante, che ci induce ad impostare degli stop loss. Questo passaggio è assolutamente fondamentale per ridurre al minimo il rischio nel mercato azionario. C’è dunque bisogno di sapere quando tagliare le perdite e passare ad impegnarsi su altre posizioni.
Un buon stop loss è quello che ci fa perdere circa il 2% del nostro capitale. Questo significa che perderemo tutto se chiuderemo in perdita 50 posizioni, senza mai gudagnare. E’ una situazione veramente di difficile realizzazione, dunque il margine del 2% è un buon compromesso anche per chi è un novizio del trading delle valute.

fonte: iLovetrading 


Nessun commento: